Le nostre iniziative

ScuolaCostruire la cultura ecologica è una sfida profonda, filosofica e pratica, che riguarda i valori e non solo le informazioni, la diffusione di principi etici e duraturi e non solo utilitaristici e immediati. E’ una sfida trasversale, che implica la ricerca dei nessi tra scienze, filosofia, arte. E’ una sfida sociale, perché deve affrontare la caotica complessità della società odierna (con le sue tendenze, gli eccessi, le mancanze, le patologie) ed essere in grado di fornirle un’alternativa, al tempo stesso avvincente e sostenibile. E’ anche una sfida di conoscenza, perché la promozione dei giusti valori - la conoscenza, il rispetto, l’armonia – non può prescindere da argomenti che ne dimostrino la capacità di costruire un buon presente e un miglior futuro. Infine, è una sfida comunicativa, che sia in grado di trasmettere tutto questo, anche nel confronto con i modelli odierni della comunicazione.

Molto importante, in questo senso, è la relazione con la dimensione urbana, con il tema della città. Oltre la metà della popolazione umana vive ormai in piccoli e grandi centri urbani, spesso progettati in modo insostenibile dal punto di vista ecologico, carenti o privi di natura, agglomerati di non-luoghi, con il risultato di un grave impoverimento della biodiversità e delle relazioni sociali.

NotturnaQui si gioca, allora, un doppio confronto. Da un lato, la necessaria riprogettazione delle città, che favorisca la presenza di verde urbano, utile a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici, a ospitare biodiversità, a offrire possibilità di ricreazione e benessere alle persone. Dall’altro, la promozione delle città come palestre di socialità, dove sulla divisione, l’alienazione e tutti i modi di vita più negativi, prevalgano gli ideali di incontro e di comunità. Proprio quello della comunità, d’altra parte, è un bisogno che si diffonde, accompagnandosi al desiderio di stili di vita autentici e orientati alla natura, di apprezzamento dei luoghi, di disposizione al bene comune, di rilancio delle dimensioni sociali fondate sul dono e sulla gratuità, come ad esempio il volontariato.

Danilo Selvaggi, Direttore Generale Lipu - Birdlife Italia

Tutto questo deve e può essere l’educazione ambientale, oggi; tutto questo oggi la sezione di Milano è chiamata a fare.

Tuttiinnatura